Prevenire la necessità di terapia ortodontica

Sulla scorta di una diagnosi dettagliata, è possibile selezionare i bambini che avranno i “denti storti” e mettere in atto strategie terapeutiche durante la permuta dentale (genericamente dai 5-6 ai 12-13 anni), per indurre l’eruzione spontanea e corretta dei denti permanenti. In altre parole è possibile prevenire la necessità di  “raddrizzare i denti” con apparecchiature complesse e possibilmente invasive.

Durante la crescita cranio facciale, quando ancora sono presenti i denti da latte, è possibile, senza toccare i denti permanenti e spesso senza collaborazione, prevenire l’affollamento dentale, ottenere una buoni rapporti occlusali e posturali e ridurre l’invasività di una eventuale fase di finalizzazione estetica alla ricerca dell’eccellenza.

Il nostro obiettivo in questi piccoli pazienti è quello di farli crescere “dritti e sani”, creando i presupposti per non dover mai aver bisogno del dentista.